Jane Foster potrebbe tornare nell'MCU, ecco come

Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Copertina di Jane Foster potrebbe tornare nell'MCU, ecco come

Thor: Love and Thunder di Taika Waititi è un film colorato e divertente che riesce anche a essere emozionante: la parola "love" nel titolo rappresenta un tema che, inaspettatamente, percorre il film in diverse forme. L'amore tra due persone in coppia, l'amore di un genitore per il figlio, sono messi in evidenza in modo coinvolgente, e il risultato rende Thor: Love and Thunder un capitolo leggermente diverso nella lunga saga del Marvel Cinematic Universe (MCU). L'azione e l'ironia che contraddistinguono le opere Marvel Studios sono in questo caso accompagnate anche da una riflessione più profonda, che punta a trasmettere allo spettatore il valore universale dell'amore. Se il film, disponibile su Disney+ riesce nel suo intento, parte del merito va anche a Natalie Portman nel ruolo di Jane Foster, personaggio amato dal pubblico, grazie a film come Thor del 2011 e Thor: The Dark World del 2013.

Advertisement

Se avete visto Thor: Love and Thunder sarete rimasti scioccati dal finale nel quale è coinvolta Jane Foster aka La Potente Thor! Beh, se non l’avete visto state lontani da questo articolo pieno di spoiler.

Thor: Love and Thunder Thor: Love and Thunder Thor intraprende un viaggio come non ne ha mai fatti prima – la ricerca della pace interiore. Ma il suo pensionamento viene interrotto da un assassino galattico chiamato Gorr il ... Apri scheda

Jane muore alla fine di Thor: Love and Thunder, ma molti pensano che potrebbe comunque tornare, basandosi sulle storie a fumetti di cui sono protagonisti Jane e Thor. Facciamo un passo indietro e torniamo alla trama di questo film d'amore e d'avventura.

Advertisement

Nel quarto capitolo dedicato alle avventure di Thor, Jane Foster è più importante che mai. Grazie al suo legame con Mjolnir, il mitologico martello di Thor, Jane diventa una supereroina con un potere enorme, tanto che viene soprannominata la Potente Thor. Jane è sorpresa ma anche entusiasta della situazione, anche perché si trovava in una periodo davvero poco piacevole, essendosi ammalata di cancro. Grazie al Mjolnir e alla sua trasformazione, Jane crede di essere ormai protetta dalla malattia e si affianca a Thor, interpretato da Chris Hemsworth, per affrontare il nemico Gorr. Il ruolo di Gorr è stato affidato al talento di Christian Bale, vincitore del premio Oscar al migliore attore non protagonista per The Fighter e protagonista della trilogia cinematografica di Christopher Nolan dedicata a Batman: Batman Begins, Il cavaliere oscuro e Il cavaliere oscuro - Il ritorno.

Purtroppo per la dolce Jane Foster non tutto va per il verso giusto: Jane è indebolita e la sua malattia ha il sopravvento. La Possente Thor passa a miglior vita proprio tra le braccia del suo amato, il dio del tuono. Ma grazie alla scena che si vede alla fine dei titoli di coda, si può scoprire che "miglior vita" va inteso in senso letterale: l'anima di Jane giunge nel Valhalla, il paradiso della mitologia nordica dedicato a chi è morto in battaglia. In questo luogo etereo, la Possente Thor è accolta da Heimdall, il guardiano del Bifrost morto durante gli eventi di Avengers: Infinity War del 2018. Se Jane si trova nel Valhalla, come potrebbe tornare nel mondo terreno?

La resurrezione di Jane Foster nei fumetti

La Possente Thor nei fumetti Marvel segue un percorso molto simile a quello del suo corrispettivo nel Marvel Cinematic Universe (MCU). Jane muore a causa del cancro nella saga a fumetti che parte in Mighty Thor vol. 2 numero 700 e finisce nel numero 706. Dopo la morte, la sua anima giunge alle porte del Valhalla, proprio come accade nel film Thor: Love and Thunder.

Thor non può assolutamente accettare la morte di Jane e usa il potere del dio Tempest, un'entità cosmica che risiede nel Mjolnir, per resuscitare la sua amata. Ritornata in vita, Jane Foster entra in chemioterapia per liberarsi del cancro.

Successivamente, nel fumetto Marvel War of the Realms: Omega numero 1, Jane diventa una Valchiria grazie allo spirito di altre Valchirie che sono morte e che come anime dall'oltretomba chiamano Jane a proseguire la loro missione.

Non si sa se lo stesso destino attende Jane nell'MCU, e se sarà riportata in vita e addirittura resa una Valchiria in qualche modo, magari unendosi al personaggio interpretato da Tessa Thompson. Si possono però prendere in considerazione le dichiarazioni di Natalie Portman sul suo possibile futuro nell'MCU. In un'intervista al Los Angeles Times su questo argomento, l'attrice premio Oscar ha dichiarato:

Sono aperta a tutto. È un personaggio così eccezionale e penso che tutto sia possibile.

Dunque il ritorno di Jane nell'MCU ha delle basi solide per potersi realizzare. Il regista di Thor: Love and Thunder e Thor: Ragnarok (entrambi disponibili su Disney+), Taika Waititi, ha svelato quali sono le sue idee per realizzare il quinto film della saga cinematografica di Thor; potete scoprire tutto quello che ha detto nel nostro articolo Thor 5: Taika Waititi dice sì ma a due condizioni. Nel frattempo, quest'anno e il prossimo usciranno serie TV e film in abbondanza per accontentare i palati esigenti dei Marvel fan; potete leggere la nostra guida a tutte le uscite Marvel del 2022 e la guida a tutte le uscite Marvel del 2023.

Advertisement
Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Minacce di morte sul set della serie con Natalie Portman, stop alle riprese

Scopri cosa è successo sul set di Lady in the Lake, bersaglio di minacce da parte di una gang criminale. La produzione Apple TV+ ha fermato la produzione.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Minacce di morte sul set della serie con Natalie Portman, stop alle riprese

Una banda criminale si è resa responsabile di gravi minacce sul set della serie Apple TV+ Lady in the Lake. Venerdì 26 agosto 2022 un gruppo di persone avrebbe avvicinato i produttori al lavoro nella città di Baltimora, su Park Avenue. Questo gruppo avrebbe chiesto la somma di 50.000 dollari in cambio del loro "permesso" di continuare le riprese, minacciando di tornare in serata a "sparare a qualcuno" nel caso non fossero stati accontentati.

La serie TV Lady in the Lake ha iniziato le riprese nell'aprile 2022 e dovrebbe continuare fino all'autunno. Ambientata a Baltimora nel 1966, lo show presenta nel cast Natalie Portman, Moses Ingram, Y’Lan Noel e Mikey Madison. Al momento non si sa se uno o più di questi attori fossero presenti sul set nella giornata di venerdì.
Nella serie Portman interpreta una donna di nome Maddie, madre e casalinga, che dovrà investigare sull'omicidio di Cleo, madre come lei, attivista per i diritti degli afroamericani. Inizialmente il ruolo di Cleo sarebbe dovuto essere di Lupita Nyong’o, la bravissima attrice che interpreta Nakia nel film Black Panther. L'interprete però ha lasciato il progetto ed è stata sostituita da Moses Ingram, conosciuta dal pubblico per il ruolo di Reva Sevander aka Terza Sorella nella serie Disney+ Obi-Wan Kenobi.

Sto cercando altri articoli per te...